contatore visite gratuito
logo trieste

Creative Commons License
triestestoria ® is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License

 

come noterete erano molte le monete e di vario tipo, quelle che circolavano a Trieste, erano tutte accettate, probabilmente i banchieri le cambiavano senza problemi, nel 1200 si menzionano le marche tergestine che forse erano d'argento e naturalmente poi il fiorino sia fiorentino, ricordo che la città aveva numerose famiglie toscane che svolgevano l'attività di banca, che ungherese visto i rapporti stretti con quel regno prima dell'avvento degli Asburgo, non mancano i ducati che erano sia quelli veneziani che quelli ungheresi, erano considerati allo stesso valore. I vianari erano monete coniate a Vienna prima del 1400 e diffuse nel nord Italia. Molto piu' antiche, sono le monete coniate dai vescovi di Trieste, ma considerati i rarissimi documenti del tempo, giunti sino a noi, sarebbe azzardato tentare di dare una equiparazione del loro potere d'acquisto, e' pero' molto provabile che circolassero ancora molto tempo dopo la nascita del "libero comune".
Frequentemente le note in merito ai pagamenti, riportano la comparazione del valore della moneta depositata, con quella più in uso, da ciò si deduce che per qualche secolo, l'inflazione, come si direbbe oggi, era praticamente azzerata

ricordo ai più che il vescovo di Trieste, batteva moneta sino al XIV ° sec. (vd. pag. "vescovi")

 

le monete patriarcali

le monete vescovili

le monete frisacensi

libro: il '200 a Trieste (le monete) - G. Bernardi  >>>>

dissertazione su alcune monete vescovili  >>>>

ritrovamenti monetali nel F.V. Giulia (pdf) >>> 

 

antiche monete trieste

 

Legenda :
c. = contrada 
CDI = codice diplomatico istriano 
duc. = ducati 
L/C = libri dei camerari 
m° = maestro 
N/EXT = notai estimatori (vacchette) 
ss. = soldi 
Terg. = Tergeste
V. = libri dei vicedomini 

 

- 1298 - ... sub pena 25 libbre veronesi [CDI] 


- nel 1300 il comune usa per i pagamenti le marche, le libbre, i soldi, i fisacensi, i ducati 

- 1320 - 3 florenos per affitto plebe di Cosana [2D4 - quaderno delle 10.e del Capitolo ...s. Justi]

- 1325 - marcas 5 soldos veterem de Terg. [V. 1]

- 1326 - – pagamento di un nunzio che che fu’ a VE libbre 6 venete e soldi 8 [V. 1]

- 1327 - debito di 55 soldi grossi [N/EXT – vol 1]

- 1328 - ... bone monetis argentis de Tergesti [v. 1]

- 1346 - salario al precone : piccole libbre 13, 2 frixacenses [L/C]

- 12/12/1346 - paga comunale : 20 grossi veneti [L/C]

- 1347 - debito di 29 fiorini oro [v. 16]

- 1359 - Rubei, Bilisa moglie Vielmo - ha debito 138 fiorini oro con gli ebrei [v. 20]

- dic. 1366 - ......frixachense 40 [L/C]

- 1384 - (19/6) …per sarimenti col quale furono bruciati soldi falsi in piazza com.[L/C]

- 1399 - .. una moneta oro con testa saracena ... 110 monete lombarde (nella borsa di Jo. Butafogo de Cremona)[Cancelleria - vacchette -11 ]- vd. immagine sotto


- 1420 - ....... ducati e florinos .. [Cancelleria - vacchette -15 ]

- 1426 – al Bonomo che che và dal duca d’Austria, dati 46 marchi [L/C]

- 1433 ... libbre 8 pecunie furlane [2B-Cancelleria 11]

- 1433 .. fideiussione 12 soldi veneti seu Aquilegensum [2B-Cancelleria 11]

- 1438 - …soldos Fragnachensibus sive Aquilegensibus … in vianariys [v. 33]

- 22/71440 - C° in vianarj del dito Procurador contadi sul bancho della Procuraria ... - ....de Fregnacchi dadi per feri de veretoni [L/C]

- 1444 – furto di monete 20 grossi boemi [Arenghi ]

- 1446 - ... per 11 marche in moneta vianesium [Cancelleria - vacchette -17 ]

- 1454 - … un ducato, un fiorino ungherese…. [Cancelleria 14]

- 1471 - ..100 monete aquilegensis [v.& 38]

-28/11/1491 - mutuo in Vianari [v. 43]

- alla fine del 1400, nei pagamenti del comune appaiono i < piccoli >


- 4/1/1501 - …ducati 20 in pecunia vianesi … [V. 46]

- 1511 – pagamento orto …(tra le monete) 1 duplono (doblone) [v. 51]

- 1511 - incassato un credito (7 duc. oro ungari) [v. 51]

- 1519 - vendita beni per 100 ducati - £ 6 soldi 4 a ducato [V. 53]

- 1521 - … 4 ducati ...[v. 53]

- 1532 - …4 monete sedmachorum (Jo. Conti a Tristano Masario) [v. 57]

- 1540 - debito di duc. 534 e charantani 35 [v. 61]

- 1543 - ... marcelli e mocenigi [v. 62]

- 1564 - …carantani– 1 tallero ... [L/C - quietanze]

- 1565 - .. raines 554 carantani 20 per spese Lubiana - lire 9 [L/C]

- 1587 - ..duc. 40 ungarici .. talleros 50 .. [v. 78] - 1588 - Francesco Stella paga un campo in "scutos argento 18" [V. 78]

- 1588 – Nicolo de Modrussa ebbe dalla prima moglie 20 talleri [4AD- testamenti]

- 1588 – lascito 10 duc. (libb. 60) [4AD- testamenti]

- 1589 - q. Gerolimo Prasel- 17/2/1589 aveva lasciato debito di 50 raynesi con Antonia ved. q. Antonio de Goyna [v. 78]

- 1589 – dote di Juditta Bosserman : ..manini oro de scudi 15 .. [v. 78]


- 1602 - pagamento con ducati oro ungarici [v. 79]


- 1701 - Cermell, Zuan- vendette un bene in Verchpolla (paese del Carso) per 14 scudi [4AD- testamenti]

- 10/11/1730 – lascito di 1300 fiorini cragnolini [4AD-testamento Kupferschein]

- 27/4/1732 – dal testamento di Gio. Batt. Bonomo : lascito di 300 fiorini cragnolini [4AD-testamenti]

- 29/11/1766- VE lamenta l'uso di monte "petizze imperiali" in Istria, ordina l'uso delle sole monete venete (c86t- Senato Rettori-reg 143)


Portata de' bastimenti arrivati nel Porto-Franco di Trieste nel 1833 :

monete scaricate a Trieste

300 dramme (dracme) oro e 407 argento dalla Grecia (p 81)

20/3 – 6 casse di monete d’argento e rame (x Corradini e C.)- da VE (p 107)

6 casse monete argento e rame da VE x Corradini e C.  (p 109)

14 casse monete argento e rame – da VE x Corradini e C. (p 127)

3/12 - 11 dobloni d'oro da Cefalonia - per Venezia (p. 440) 

monete 

 

premere l'immagine per ingrandire :  

 

               

 


potere d'acquisto ed equiparazione del valore delle monete circolanti a Trieste ;

 

8/8/1209 – saldo di 15 marche per vigna in loco que dir Ruçolio [archivio di stato]

20/1/1326- affitto casa in Cavana per 4 anni a 8 grossi all'anno [V.1]

31/1/1326- affitto casa in Cavana per 2 marche e 6 grossi veneti per 2 anni [V.1]

12/1/1327 – stima di casa in c. Castelli per soldi 10 grossi [N. EXT – vol 1]
fissazione valori monete
17/1/1327 – stima di una casa in Cavana per 40 soldi grossi [N. EXT – vol 1]

18/3/1342 - grande casa in c Riborgo valutata 500 libbre [alfaDD2-3]

20/5/1342 – vendita orto c s. Nicolo per 25 libbre e 1 ss [alfaDD2-3]

1/5/1348 – pagato un cavallo 55 libbre [alfaDD2-4]

22/3/1357 – vendita casa in Cavana per 55 marche [alfaDD2-5]

13/2/1361 – una cintura argento con "zenta" argenti aurati, vale 100 libbre [alfaDD2-7]

13/5/1363 – cento libbre per una casa e libbre 5 e soldi 17 per una balestra [alfaDD2-8]

15/6/1363 – 55 fiorini oro per ..un par stropolorum cum vulta perlarum [alfaDD2-8]

19/5/1364 – paga di 1 fiorino oro per aver scritto un documento ... [L/C]

21/8/1364 – 46 marche per 7 urne di vino [alfaDD2-8]

8/6/1444- un bove vale 3 duc – 2 vacche vale 6 duc [Cancelleria 2B-12];

22/8/1446 - vendita di una grande barca (2 alberi,2 vele, 4 remi ...) per 34 ducati oro [V. 34]

21/4/1448 - …..ss. 50 per uno par de caligaris .. [Cancelleria 17-alfa DD2]

8/6/1454 - Incanto di veste oro e scarlatto, con copoletis aurati e carpeta di panno e ramis ricamati neri, viene comprata per 25 libbre [Cancelleria 14]

22/8/1466 – m° Valentin balestrario vende grande barca (con 2 alberi, 2 vele, 4 remi ecc…) per 34 ducati oro [V. 34]

10/6/1476 - il m° Giorgio de Labaco (Lubiana), m° campanario, fece la campana nuova l'anno scorso e avanza ancora il denaro, la fabbrica della catterale vende orto per 45 libbre monete venete [V. 39]

2/1/1492 – Lucrezia moglie di Cristoforo Petaz deve 45 ducati per casa in Cavana a Guglielmo Coppa [V. 44]

1512 - il Consiglio di Trieste, fissa il prezzo delle monete correnti tedesche, salisburghesi, svizzere ; i craizeri a 3 bezi - la moneta di Costanza a soldi 5 e mezzo - quella di Sazburg de Kempta e Aisne a 6 soldi - la moneta svizzera a 5 soldi [Kandler]

18/4/1517 – affitto vigna con bareto in Ruçoli a libb 3 ss 2 [V.53]

3/10/1517- affitto di uno stabulo in c. Casteli per 10 duc. oro [V. 53]

26/3/1518 – il Capitolo affita una casa c. Mercato a 27 libbre l’anno [V. 53]

31/12/1518 - affitto vigna a Zaule a ss 32 l'anno [V. 53]

25/1/1519 – vendita vigna in Grete vicino al mare per 25 duc [V. 53]

2/6/1519 – vendita casa in c. Castelli sive Cavana per 40 duc. [V. 53]

15/9/1519 – vendita cavallo pelo griso per 22 libb [V. 53]

29/7/1521 – Confraternita religiosa affitta casa in c. Castelli a £ 5 e ss. 10 all’anno [V. 53]

1521 - … 4 ducati = soldi 4 a ducato [v. 53]

1523- .. per aver fato inferar el caval con quatro feri £ 1 ss 2 [L/C]

3/8/1525 – vendita casale in villa Prosecco a 26 libbre e soldi 1 [V. 55]

12/10/1532 – compravendita casa c. Riborgo 20 d. (1 duc = £ 6 ss 4) [V. 57]

23/12/1540 – affito casale in Cavana per 15 libbre [V. 61]

1541- ..per un par de scarpe.....ss 14 - ...per una camisa........£ 3 [L/C]

14/7/1541 - …. cappa panno rovani vale 5 duc [V. 61]

1549- per uno paro de scharpe per Checho £ 1 ss 8 [L/C]

1558- .....per un remo venduto ss 6 - ..... per uno cavallo £ 60 [L/C]

1561- ... per para quatro de scarpe datte à poveretj ....£ 4 ss 16 [L/C]

10/8/1564- ..un talero cioe £ 5 soldi 2 (L/C Q)

Sett 1565 - …scudi dodixe d’oro ..che fanno £ 82 soldi 16 [L/C]

1566 - ducati 7,  fa’ £ 43 soldi 8 [L/C]

1568- per pan biancho qui comprato& £ 3 ss 6 [L/C]

1569 - paga al caporale dei soldati : raines 5 = £ 22 soldi 10 [L/C]

1569 – paga fiorini 60 fano £ 270 [L/C]

1583- ... per li tavolazi qual fu compradi in piaza a ss 6 luna .... [L/C]

25/7/1586 – casa in p.zza vecchia venduta per 300 ducati [V. 78]

3/12/1587 – vendita campo arato in c. S. Michele per 65 ducati [V. 78]

3/7/1588 – vendita casa c. Gusioni per 57 ducati [V. 78]

1588 - paga 3 fiorini che fanno £ 67 e soldi 10 [L/C]

4/4/1682 - ...salario dell'oratore di Trieste alla Corte,  3 lire piccole ovvero 11 grossi al giorno … [Cod. Piccardi]


1745 - £ 100 = 18 fiorini e soldi 53 e 1/2 [Mainati-sommario entrate e spese pubbliche]



giu 1915 – prezzi correnti : patate nuove 32 centesimi, piselli 36, tegoline 96, fragole 56, fragoloni 40, ciliegie 24, ribes 40, uova 18.



da G. Caprin - il '300 a Trieste   :
il prezzo delle case vendute dal 1301 al 1371 sale dalle 6 marche alle 18 marche di vecchia moneta triestina
(si tratta sempre di vecchia moneta in quanto la nuova era in lega scadente ed aveva subito un sensibile deprezzamento, si doveva quindi aggiungere l'aggio per aggiustare la differenza del valore)
per la moneta vecchia si deve intendere quella corrente al tempo del vescovo Arlongo (vd. pg. vescovi) intorno al 1280 - la vendita delle case veniva fatta in marche solidorum denarorium tergestinorum pari a denari 1920, 6 marche sarebbero pertanto denari 11520 . Si citano molti contratti in cui si davano le case in affitto perpetuo o a vita, il prezzo che si soleva pagare solitamente il 10 agosto, variava a seconda del rione o quartiere, trovasi per una casa in c. Castello 10 lire annue di piccoli, per altra sempre in Castello 15 lire annue di piccoli, per casa con corte in Riborgo presso la via pubblica, 17 lire di piccoli ......
da Kandler - Codice Dipl. istriano  
1429 - legge sull'accettazione in pagamento dei vianari a Trieste (così scrive : non ci accadde di vedere legge anteriore che fissasse il valore dei vianari e dei ducati, e regolasse la moneta dei pagamenti)
il vianaro equivale a 8 piccoli, il ducato a 110 soldi, il vianaro non doveva accettarsi che sino alla meta' della somma dovuta.
Nel codice degli Statuti del 1318 figurano ; marche, marche di denari, marche di denari triestini, marche di frisacchi, libbre, denari, soldi, piccoli veneti, veronesi, frisacchesi, frisacchesi aquileiesi. Nelle carte cittadine figurano ; libbre di denari (1126), marche di argento (1203), libbre veneziane (1210), denari triestini (1236). La libbra fu' moneta di calcolo e comprendeva 20 frazioni, egualmente la lira, multiplo era la marca che arrivava a 160.
Nel 1419 un cavallo costava 6 ducati
nel 1421 la campana maggiore di s. Giusto costo' 258 ducati
nel 1425 un dono al duca d'Austria Ernesto, per cere e confetture costo' 6 lire
nel 1427 l'incanto di tre banchi della carne rendevano 400 zecchini


MARC-O/HE = nato come unita' di peso divento' poi comunemente una moneta >>
BEZZO = moneta veneta di 4 soldi (plurale : danari) nel 1497 venne coniata a Venezia in argento
CARANTANO = moneta austriaca di rame (5% del fiorino) nel 13° sec. - nome dato in Italia al "grosso tirolese" nel 1286
CORONA Austria = 1892-1919 moneta circolante nell'impero, divisa in 100 centesimi, dal 1900 erano di carta
FIORINO austriaco = moneta in circolazione dal 1754 anche in Ungheria, nel 1867 diventa anche d'oro, sara' sostituito dalla Corona
FRISACENSE = moneta coniata in Carinzia dal 1125, ebbe largo uso nel Patriarcato di Aquileia anche dopo che questi coniarono loro moneta
GROSSO = moneta d'argento diffusa in tutta Europa e levante - equivaleva a 12 denari
MARCELLO = moneta d'argento di Venezia (1473)
RAINESE = moneta coniata dagli arcevescovi elettori tedeschi del Reno
SCUDO = moneta d'oro e d'argento diffusa in tutta Italia (1337)
TALLERO = moneta d'argento tedesca (1520) nata nel Tirolo e diffusa poi in Germania con lo stesso valore del ducato oro
UNGARO = nome italiano del ducato oro o fiorino ungherese, largamente diffuso venne anche imitato
ZECCHINO = (ducato) moneta d'oro di Venezia (meta' del 16° sec.)- nel 1543 fissato a lire 7 e 12 soldi, fu' copiata da diversi regni
----------------------------------------------------------------------------
ZVANZICA = moneta austriaca d'argento che vale 20 carantani
PETIZZA = dallo slov. - moneta che valeva 15 carantani (pet = 5) ovvero 3 pezzi da 5 carantani d'argento

carantani 

prezzi correnti nel 1806 - Kni = carantani

corone 

10 corone - 1912

 

corona 

 

corone 

 

 

ducato 

 

 

carantano 

 

 

 

 

<< BACK AGENDA G-N